ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mercati a picco, colpa della paura del futuro. Scende in campo il FMI

Lettura in corso:

Mercati a picco, colpa della paura del futuro. Scende in campo il FMI

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ allarme recessione in tutto il mondo, a picco le borse d’ America ed Europa. A Wall street prima si teme il crack definitivo, poi segni di ripersa e ancora chiusura in picchiata con il Nasdaq a -3,23% e il Dow Jones a -3,59%, mai cosi’ basso da cinque anni. Troppa l’incertezza sul futuro, prevalgono i profitti immediati.

“Questo accade perchè gli investitori internazionali sono molto, molto nervosi- dice un analista- Non fanno progetti a lungo termine , non vogliono esporsi per investimenti di lungo periodo, durante i quali i prezzi potrebbero crollare ancora”.

In Europa nella sola giornata di ieri sono andati in fumo 230 miliardi di capitalizzazione. Indici in forte calo dall’apertura poi a picco poi recuperano fino a dimezzare le perdite in chiusura, me il segno resta per tutti negativo.

Contro la crisi di liquidità nei mercati scende in campo il Fondo Monetario Internazionale.
Ieri all’ Islanda ha accordato un prestito di due miliardi di dollari. E si prospetta il primo di una lista mai stata cosi’ lunga. Il FMI ammette di essere in trattative con l’ Ucraina, poi Bielorussia, Croazia, Albania, Macedonia. In lista anche i mercati emergenti tra cui Argentina e Pakistan.