ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pedopornografia: sistema d'allarme presso Europol

Lettura in corso:

Pedopornografia: sistema d'allarme presso Europol

Dimensioni di testo Aa Aa

La Commissione ha stanziato 300.000 euro per un sistema di allerta presso Europol sul materiale di pornografia infantile sul web. Il sistema dovrebbe consentire agli stati membri di scambiare e condividere informazioni più rapidamente contro la rete di pedopornografia che ha diramazioni internazionali.

Il sistema voluto dalla presidenza di turno francese consentirà agli investigatori
di cibercrimini di scambiare e condividere informazioni con più efficacia. Attualmente oltre la metà dei reati commessi sulla rete riguarda la pornografia infantile.

Michèle Alliot-Marie: “Quello che vogliamo fare è una piattaforma europea, presso Europol, che permetterà uno scambio immediato e allo stesso tempo centralizzare i dati avendoli così tutti a disposizione”.

Il sistema di allarme si affianca al programma per una maggiore tutela dei minori dai pericoli di Internet e dei telefonini. Il programma ha uno stanziamento di 55 milioni di euro per i prossimi cinque anni e inizierà il prossimo primo gennaio, dopo avere avuto il via libera dall’Europarlamento mercoledì.