ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A Hu Jia il premio Sakharov 2008

Lettura in corso:

A Hu Jia il premio Sakharov 2008

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Parlamento europeo non si è fatto intimidire dalle pressioni cinesi. Il premio Sakharov 2008 per la libertà di espressione è stato assegnato a Hu Jia, dissidente politico cinese, in carcere da aprile per “incitamento alla sovversione contro il potere dello stato”. La condanna è a tre anni e mezzo. Il presidente del Parlamento spiega le ragioni della scelta. “Abbiamo deciso di assegnare il premio Sakharov 2008 a Hu Jia in nome dei senza voce della Cina e del Tibet”.

Che cosa ha fatto Hu Jia per meritarsi la patente di sovversivo? Ha denunciato lo scandalo dell’Henan, la provincia nella quale alla fine degli anni 90 migliaia di contadini hanno contratto l’Aids attraverso trasfusioni di sangue infetto. Cos’altro? Ha creato insieme alla moglie un blog per denunciare la mancanza di democrazia e di libertà in Cina. Non pago ha realizzato un film nel quale documenta la presenza costante della polizia nella sua vita e in quella della sua famiglia.

Piccolo, gracile, quasi afono, ma impavido e con la schiena dritta. Questo il profilo del sovversivo che anche dal carcere continua a far molto rumore.