ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Borsa argentina giù dopo l'annuncio del progetto di nazionalizzare i fondi pensione

Lettura in corso:

Borsa argentina giù dopo l'annuncio del progetto di nazionalizzare i fondi pensione

Dimensioni di testo Aa Aa

I mercati in fibrillazione dopo la decisione del governo argentino di nazionalizzare i fondi pensione privati. La Borsa di Buenos Aires per il secondo giorno consecutivo reagisce con pessimismo all’annuncio del Presidente Cristina Fernandez Kirchner. Chiusura a meno dieci per cento dell’indice Merval di Buenos Aires.

Contraccolpi anche di qua dall’Atlantico. Madrid ha ceduto oltre l’otto per cento con le perdite più pesanti fra le tante imprese spagnole con interessi in Argentina. Il progetto dovrà trovare i numeri in parlamento. Ma l’idea che lo Stato prenda il controllo dei fondi pensione gestiti dalle agenzie private incontra già il dissenso di alcuni:

“Con i miei soldi voglio fare quello che mi pare – sostiene un pensionato – il governo deve restarne fuori”. “Il governo crede di poter fare il buono e il cattivo tempo” gli fa eco la dipendente di una delle società interessate dal provvedimento. “Con decisioni come questa non si attirano la mia simpatia” conclude.

Con la riforma il Presidente Kirchner intende sanare la situazione del sistema pensionistico privato: solo il ventitré per cento del mezzo milione di affiliati riceveva pensioni complete rendendo necessarie integrazioni con fondi di Stato.