ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

É gelo tra Svizzera e Germania: convocato l'ambasciatore tedesco

Lettura in corso:

É gelo tra Svizzera e Germania: convocato l'ambasciatore tedesco

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ambasciatore tedesco in Svizzera convocato d’urgenza dal Consiglio Federale elvetico. É la risposta del governo della Confederazione alle accuse lanciate dal ministro delle finanze della Germania, Peer Steinbruck. Ieri, alla riunione dell’OSCE di Parigi, aveva detto che la Svizzera meritava di figurare nella lista nera dei paradisi fiscali.

Ironizza il ministro degli esteri elvetico, Micheline Calmy-Rey.

“É facile scaricare le responsabilità sugli altri quando non si riesce a risolvere i problemi da soli. É comodo dire che è colpa di qualcun’altro”.

La riunione di Parigi è stata convocata per accellerare la lotta ai paradisi fiscali. L’assenza della Confederazione è stata interpretata da Steinbruck e da altri come una conferma ai sospetti.

“La Svizzera offre delle condizioni che permettono ai contribuenti tedeschi di frodare il Fisco e per questo dovrebbe essere sulla lista nera e non su quella verde”.

Sulla lista nera figurano solo tre stati: Andorra, Montecarlo e Liechtenstein. Per la Germania molti altri hanno i titoli per farne parte.