ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Obama fermo fino a sabato, McCain chiede soldi ai russi

Lettura in corso:

Obama fermo fino a sabato, McCain chiede soldi ai russi

Dimensioni di testo Aa Aa

Obama sospende la campagna elettorale per fare visita alla nonna malata, McCain cerca improbabili finanziatori. A quindici giorni dalle presidenziali, Obama si ferma per recarsi alle Hawaii. L’annuncio è arrivato dalla Florida, dove al fianco del candidato democratico, per conquistare lo Stato repubblicano, c’era l’ex rivale Hillary Clinton. “Adesso per Barack Obama – ha detto l’ex first-lady – è il momento di concludere e chiudere il capitolo di otto anni di leadership repubblicana fallita”.

Forte dei sondaggi e pensando all’economia, Obama ha ribattuto agli attacchi del rivale repubblicano. “Posso sopportare gli attacchi di McCain ancora per poche settimane, ma gli americani – ha detto Obama – non possono sopportare altri quattro anni di economie politiche fallimentari. E’ per questo che sono in corsa per la Presidenza degli Stati Uniti d’America”.

McCain rincorre e cerca finanziamenti. Inclusi quelli dei diplomatici russi all’Onu, che hanno ricevuto una lettera di richiesta di donazione da parte dello staff di McCain. Ovvia la risposta, anche perché la legge statunitense vieta i contributi dei cittadini stranieri. E il candidato repubblicano, dal Missouri, cerca di consolidare il primato negli Stati di Bush: “Sono americano e scelgo di combattere – ha detto McCain. Non abbandonate la speranza, siate forti, abbiate coraggio e combattete. Combattete per una nuova direzione per il nostro Paese, combattete per quante è giusto per l’America”.

La corsa dei voti è già iniziata. Un terzo degli elettori statunitensi vota in anticipo. A iniziare dalla Florida, dove i seggi sono aperti da ieri. Per gli altri Stati, appuntamento al quattro novembre.