ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Rifondare il mercato". Francia e Germania dichiarano guerra ai paradisi fiscali

Lettura in corso:

"Rifondare il mercato". Francia e Germania dichiarano guerra ai paradisi fiscali

Dimensioni di testo Aa Aa

Che fare coi paradisi fiscali? E’ la domanda al centro della riunione internazionale di Bercy, che per iniziativa di Francia e Germania raccoglie attorno a un tavolo una quindicina di paesi, sia pure con l’assenza importante di Stati Uniti, Svizzera e Lussemburgo.

Nelle intenzioni dei promotori, il vertice dovrebbe gettare le basi per una rifondazione del sistema finanziario internazionale, cominciando, come spiega Eric Woerth, ministro francese delle Finanze, con la redazione di “una lista dei paradisi fiscali, in modo che la comunità internazionale si faccia carico del problema”.

Secondo Transparence International, una Organizzazione-non-governativa da tempo impegnata su questi temi, della cinquantina di paradisi fiscali distribuiti in tutto il mondo i meno cooperativi sarebbero il principato di Monaco, il Liechtenstein e Andorra. Tutti posti da dove è possibile gestire in totale deregulation attività speculative, e nascondere le perdite di bilancio. Una pratica che secondo gli esperti è tra le cause principali della crisi finanziaria di queste settimane.