ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Clima: guerra di cifre tra Bruxelles e Roma

Lettura in corso:

Clima: guerra di cifre tra Bruxelles e Roma

Dimensioni di testo Aa Aa

Sul clima i conti non tornano e tra Roma e Bruxelles è guerra di cifre.

Il pacchetto energia clima per Roma peserebbe sull’industria italiana dai 18 ai 25 miliardi di euro all’anno. Tra nove e 12 miliardi per la Commissione, che per bocca del suo portavoce,
Barbara Helfferich, ha dichiarato:

“Le autorità italiane hanno presentato alcuni dati, come il costo del pacchetto, l’Italia sostiene che questi numeri facciano parte integrante della nostra valutazione. Noi invece non siamo in grado di riscontrare queste cifre. Crediamo che questi numeri siano esagerati”.

Se per Bruxelles e la presidenza francese abbandonare gli obiettivi sarebbe drammatico, per l’Italia il piano così com‘è resta irragionevole.

Il ministro all’Ambiente Prestigiacomo:

Ci sono molti paesi che mostrano la propria perplessità di fronte al pacchetto energia-clima. Se troviamo un accordo che tiene conto delle esigenze di ciascuno in dicembre ci sarà un’intesa, altrimenti dovremo posticiparne l’adozione.

Insieme all’Italia, contraria al piano anche Polonia e un gruppo di stati dell’Europa centro-orientale, le cui industrie sono alimentate per il 95% da centrali a carbone.