ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I ministri Ue avviano i negoziati sul clima

Lettura in corso:

I ministri Ue avviano i negoziati sul clima

Dimensioni di testo Aa Aa

Più che mai divisi, i Ministri dell’ambiente europei sono riuniti oggi in Lussemburgo per discutere del clima e di un piano comune necessario a scongiurare futuri disastri ecologici.

Un piano che fissa obiettivi ambiziosi per il 2020, come la riduzione del 20 per cento dei gas a effetto serra.

Ma su questa proposta l’Europa si spacca i due: convinti della necessità di intervenire subito alcuni paesi, a partire da Francia, Spagna e Gran Bretagna. Contrari invece l’Italia, la Polonia e 7 paesi dell’Europa centrale.

L’Italia considera il piano troppo oneroso per l’economia e per lo sviluppo del paese in tempi di grave crisi. Anche sulle cifre che valutano i costi del piano, Roma e Bruxelles non sono d’accordo.

Per questo l’Italia propone una “clausola di revisione” che valuti l’impatto costi-benefici nel 2009.

I Ventisette si sono dati tempo fino a dicembre per trovare un accordo comune sulla riduzione dei gas nocivi, ma anche sul risparmio energetico e sulle energie rinnovabili.