ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Olanda, l'esecutivo conferma la solidità finanziaria di Ing

Lettura in corso:

Olanda, l'esecutivo conferma la solidità finanziaria di Ing

Dimensioni di testo Aa Aa

Quello di Ing non è un salvataggio, il primo gruppo bancario-assicurativo olandese è finanziariamente sano. Il governo di Amsterdam precisa il senso del suo intervento, dopo che ieri il ministro delle finanze Wouter Boss aveva annunciato una ricapitalizzazione dell’istituto: dieci miliardi di euro in azioni privilegiate senza diritto di voto.

Il ministro ha respinto il paragone con Fortis, in parte nazionalizzata all’inizio di ottobre, sebbene si tratti indiscutibilmente di una nuova iniziativa del governo a sostegno di un ente in difficoltà: “Si tratta di due casi cmpletamente diversi. Fortis era una banca sull’orlo del fallimento. Il mercato aveva manifestato grande inquietudine, alcuni risparmiatori avevano iniziato a chiudere i conti, il clima di sfiducia si stava diffondendo. Niente a che vedere con la situazione attuale”.

Il mercato ha mostrato di gradire l’intervento pubblico: sulla piazza di Amsterdam il titolo Ing ha guadagnato oltre il 20%, dopo il crollo subito venerdì, quando l’istituto ha stimato in 500 milioni di euro le perdite nel terzo trimestre.

Le azioni acquistate dal governo avranno un rendimento dell’8,5% annuo. Con 85 milioni di clienti, la Ing è uno dei primi venti gruppi bancari assicurativi al mondo.