ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Repubblica Ceca al voto, Bruxelles e Washington guardano

Lettura in corso:

Repubblica Ceca al voto, Bruxelles e Washington guardano

Dimensioni di testo Aa Aa

A meno di tre mesi dal debutto della presidenza europea, importante test elettorale nella Repubblica Ceca. Circa sette milioni e mezzo di cittadini sono chiamati a eleggere, oggi e domani, i rappresentanti di tredici giunte regionali e a rinnovare un terzo dei senatori.

Il voto è visto come una sorta di referendum nei confronti dell’attuale governo di Praga, guidato dal centro-destra, euroscettico, di Mirek Topolanek. Se il governo, in crescente difficoltà, dovesse perdere la maggioranza in Senato, non potrà più bloccare la ratifica del Trattato di Lisbona, prevista a fine mese.

Il premier non ha escluso elezioni anticipate durante la presidenza dei Ventisette, che guardano al voto con attenzione. Insieme a Washington. Un cambio di maggioranza al Senato potrebbe infatti fare saltare la ratifica degli accordi sullo scudo spaziale americano, che prevedono l’installazione, nella Repubblica Ceca, di un radar antimissile, oggetto della protesta dei cittadini cechi.