ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Islanda taglia i tassi, Paesi europei offrono sostegno

Lettura in corso:

Islanda taglia i tassi, Paesi europei offrono sostegno

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Islanda cerca una via di uscita dal tracollo tagliando i tassi, mentre alcuni Paesi europei corrono in suo soccorso. La Banca Centrale del piccolo Paese nordatlantico, messo in ginocchio dalla crisi e all’ombra della recessione, ha abbassato il costo del denaro di 3 punti e mezzo. Il Belgio ha offerto aiuto al Paese. Il premier Yves Leterme sarà a Reykiavic domani per incontrare il premier islandese. Non è inoltre escluso il ricorso al Fondo Monetario Internazionale. Intanto una delegazione islandese è a Mosca per trovare un accordo su un prestito del governo russo di quattro miliardi di euro.

Lo Stato ha nazionalizzato a inizio mese le tre principali banche del Paese, mentre la crisi si fa sentire su occupazione e consumi, con i prezzi alimentari aumentati in modo vertiginoso e i supermercati presi d’assalto. Il piccolo Paese, trecentomila abitanti, ha conosciuto tassi di crescita elevati negli ultimi dieci anni e si trova ora sull’orlo della bancarotta.