ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Calano le vendite di auto in Europa, il settore sempre più in crisi

Lettura in corso:

Calano le vendite di auto in Europa, il settore sempre più in crisi

Dimensioni di testo Aa Aa

Ancora cattive notizie per l’industria dell’auto. In settembre le immatricolazioni in Europa sono calate dell’8,2% rispetto a un anno prima. Erano dieci anni che non si vedeva un settembre così negativo. A frenare gli acquisti di macchine è il calo generalizzato dei consumi, dettato dalla stretta del credito, e l’alto prezzo della benzina.

Settembre è stato il quinto mese consecutivo di calo delle vendite. Peggio era andato agosto, con un meno 15,7% e malino anche luglio: meno 7,3%. Nrl dettaglio, un po’ meglio della media fa il mercato italiano, che a settembre registra un calo del 5,5%. Mentre in Spagna c‘è stato un vero e proprio crollo: meno 32%.

“Stiamo entrando in una forte recessione nel settore dell’auto – dice questo analista – . In Europa, la crisi economica si fa sempre più acuta, ma in America il mercato dell’auto è letteralmente a terra. I prossimi tre anni sarà davvero molto dura per i venditori di macchine e per i fornitori”.

Secondo l’Associazione dei costruttori europei, l’andamento negativo in un mese che generalmente si segnala positivo conferma l’aggravarsi dello scenario macroeconomico.

E con la recessione alle porte continua a scendere il prezzo del petrolio. In periodi in cui l’economia non cresce cala la domanda di energia. Le quotazioni seguono le prospettive di una minore richiesta. Al mercato di New York un barile di greggio è scambiato sui 78 dollari circa.