ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Islanda alla deriva tratta un intervento di salvataggio con Mosca

Lettura in corso:

L'Islanda alla deriva tratta un intervento di salvataggio con Mosca

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Islanda economicamente in ginocchio cerca aiuto finanziario a Mosca. Una delegazione del governo e della banca centrale di Reykjavik negozia con le autorità russe un prestito d’emergenza per salvare l’economia del Paese dal collasso.

La Borsa di Reykjavik, chiusa la scorsa settimana in balia della crisi, ha accusato martedì un tracollo del 76%. Il Direttore dell’Iceland Stock Exchange spiega come questa cifra da capogiro, senza equivalenti in nessun’altra piazza finanziaria, vada interpretata:

“In effetti le banche non sono state quotate, sono uscite dai listini. Dunque alla riapertura del mercato gli indici erano precipitati”.

Nel piccolo Paese dell’Atlantico del Nord la crisi picchia più duro che altrove, con generi alimentari di base come burro e olio aumentati fino al 30% in meno di un mese. Tre le banche già nazionalizzate dall’inizio della crisi. Le trattative con la Russia per un intervento d’emergenza non hanno ancora stabilito l’entità di un eventuale aiuto, nonostante le autorità di Reykjavik abbiano evocato la cifra di 4 miliardi di euro.