ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Regno Unito nazionalizza le banche Rbs, Hbos e Lloyds Tsb

Lettura in corso:

Il Regno Unito nazionalizza le banche Rbs, Hbos e Lloyds Tsb

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ stato il primo Paese europeo a promuovere l’intervento diretto dello Stato per salvare le banche. Adesso il Regno Unito ha annunciato la nazionalizzazione di tre istituti: Royal Bank of Scotland, Hbos e Lloyds Tsb. Tutti passeranno sotto il controllo pubblico.

Il governo britannico sborserà complessivamente 47 miliardi di euro e potrà arrivare a detenere il 60% circa di Rbs e fino al 40% della banca che nascerà dalla fusione tra Lloyds e Hbos. La ricapitalizzazione avverrà a condizione che le banche non paghino ai top manager bonus in contanti. Il governo avrà diritto alla nomina dei nuovi vertici.

Il premier britannico Gordon Brown ha spiegato le motivazioni dell’intervento: “In tempi eccezionali, con i mercati finanziari bloccati, il governo non può lasciare sola la popolazione mentre è in balia della tempesta. In un mondo instabile, dobbiamo garantire stabilità per i risparmiatori, per i piccoli imprenditori e per le famiglie.

Ma c‘è anche chi prova a uscire dalla crisi da solo. E’, Barclays, che ha deciso di non ricorrere all’aiuto pubblico e di reperire risorse fresche attraverso un aumento di capitale da 8,2 miliardi di euro da offrire al mercato.