ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lituania al voto domenica per rinnovo parlamento e referendum

Lettura in corso:

Lituania al voto domenica per rinnovo parlamento e referendum

Dimensioni di testo Aa Aa

La Lituania va al voto domenica per rinnovare i suoi deputati. Sono circa due milioni e settecentomila i cittadini dell’ex repubblica sovietica chiamati ad esprimersi in un’elezione che si preannuncia senza troppe sorprese. Qualunque sia l’esito, chi vince si dovrà occupare principalmente di due cose: placare il malcontento nei confronti dell’ingombrante vicino russo, cresciuto con il conflitto in Georgia, e proseguire il cammino verso l’adozione dell’Euro, prevista nel 2011.

“La possibilità più concreta, la coalizione più probabile sarà simile al governo attuale – dice un analista. Un mix di tre o quattro o forse anche cinque partiti di sinistra e di centro, senza un partito dominante. Probabilmente i Social Democratici, al potere dodici degli ultimi sedici anni, giocheranno un ruolo fondamentale”. La scelta è tra sedici partiti. I sondaggi prevedono una bassa partecipazione, alimentata dal forte scetticismo degli elettori.

I lituani sono chiamati ad esprimersi non solo sul Parlamento, ma anche su un referendum per il prolungamento dell’attività della centrale nucleare di Ignalina, che fornisce circa il settanta per cento dell’energia al Paese baltico. Centrale dello stesso tipo di quella di Chernobyl che, secondo gli accordi firmati con l’Unione europea prima dell’adesione del 2004, dovrebbe chiudere entro il 2009.