ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

CIG interpellata su indipendenza Kosovo, Pristina mette in guardia

Lettura in corso:

CIG interpellata su indipendenza Kosovo, Pristina mette in guardia

Dimensioni di testo Aa Aa

Per i vertici kosovari l’indipendenza di Pristina è un dato di fatto e l’intevento dell’Onu non aiuterà la stabilità della regione. Su richiesta di Belgrado, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha domandato alla Corte Internazionale di Giustizia, con una risoluzione, di pronunciarsi sull’indipendenza dell’ex provincia serba a maggioranza albanese.

Decisione non gradita a Pristina, come emerge dalle parole del Presidente Fatmir Sejdiu: “Noi e i nostri numerosi sostenitori internazionali – ha spiegato – abbiamo detto ripetutamente che la questione dell’indipendenza del Kosovo è stata risolta ed è irreversibile. Comprendiamo il diritto dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a richiedere un parere. Tuttavia, questa decisione non aiuterà gli sforzi nel promuovere stabilità a lungo termine nel Kosovo e nella regione”.

Il Kosovo ha dichiarato i 17 febbraio scorso l’indipendenza dalla Serbia, che si è sempre opposta. L’hanno riconosciuta 48 Paesi sui 192 membri delle Nazioni Unite. Il parere della Corte Internazionale di Giustizia è solo consultivo, non vincolante, ma per Belgrado deve servire a riaprire le porte ai negoziati con Pristina sullo status del Kosovo.