ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mercati in difficoltà nonostante tagli, ma BCE rassicura

Lettura in corso:

Mercati in difficoltà nonostante tagli, ma BCE rassicura

Dimensioni di testo Aa Aa

Tagliati i tassi, i mercati non recuperano, ma i vertici europei rassicurano e dicono: bisogna attendere. Il monito arriva dal Presidente della Banca Centrale Europea Jean Claude Trichet, che ha esortato i mercati a riprendersi e gli operatori a non lasciarsi guidare dal pessimismo: “Abbiamo abbassato i tassi d’interesse in modo sostanziale nei due continenti, quello europeo e quello americano – ha detto. E’ una misura assai importante. Ancora una volta, vi dico che non bisogna misurare l’importanza di tale decisione, di queste decisioni simultanee, basandosi sugli effetti nell’immediato”.

Con una mossa senza precedenti, le principali banche centrali internazionali hanno abbassato il costo del denaro. Mossa che i governi del Vecchio Continente sembrano avere apprezzato, pur continuando a procedere in ordine sparso. “Credo che le misure messe in atto dalle banche centrali – ha detto il Cancelliere tedesco Angela Merkel – siano un segno del rafforzamento economico che aiuta, dal mio punto di vista. Dobbiamo agire per fare sì che la crisi finanziaria intacchi il meno possibile l’economia reale”. Messe da parte le divergenze sul G4 di sabato scorso, Merkel e il presidente francese Nicolas Sarkozy si sono accordati per coordinare totalmente le azioni dei due Paesi.

In Italia, un Consiglio dei Ministri straordinario ha invece adottato un decreto anticrisi per garantire la stabilità di banche e risparmio. Un modo per rassicurare non soltanto gli istituti di credito, ma anche i risparmiatori, come ha sottolineato il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. “Non credo che il materasso – ha detto – possa essere una cassaforte migliore di quella del sistema bancario italiano”. E per i risparmiatori, i depositi bancari continueranno ad avere la garanzia del fondo interbancario, che sarà affiancato da una garanzia pubblica.