ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mercati internazionali in difficoltà, Europa in caduta libera

Lettura in corso:

Mercati internazionali in difficoltà, Europa in caduta libera

Dimensioni di testo Aa Aa

Sulla scia di Wall Street, anche le borse asiatiche affondano. A Tokyo, i primi scambi di questo martedì hanno fatto segnare un meno cinque per cento. Per la prima volta dal 2003, l’indice Nikkei è passato sotto la barra dei 10.000 punti. Un risultato dopo un lunedì difficile a New York. Wall Street ha infatti chiuso di nuovo in negativo, nella prima seduta dopo il “sì” al piano Paulson. Il Dow Jones ha ceduto più del 3 e mezzo per cento, mentre il Nasdaq il 4,24 per cento.

Un lunedì nero anche per le altre borse internazionali, dal Sudamerica al Vecchio Continente, sull’onda di una crisi di fiducia generalizzata. Le principali piazze europee hanno registrato la peggiore seduta degli ultimi venti anni. Lisbona ha lasciato sul terreno quasi il 10 per cento. Parigi il 9. Londra quasi l’8 per cento. Accusano perdite del 6 per cento circa anche Madrid, Zurigo e Bruxelles. Mosca perde addirittura un quinto del suo valore.

E crolla anche Milano, che perde più dell’8 per cento. I titoli più penalizzati a Piazza Affari: i bancari. Continua la discesa dell’Euro sul dollaro.