ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dibattito tv Palin-Biden: vince lui, ma di misura

Lettura in corso:

Dibattito tv Palin-Biden: vince lui, ma di misura

Dimensioni di testo Aa Aa

Nel’unico faccia a faccia per i candidati alla vicepresidenza degli Stati Uniti ha vinto il favorito, ma di misura. La repubblicana Sarah Palin ha deluso chi sadicamente si aspettava di ascoltare altre enormità, il democratico Joe Biden non ha voluto stravincere, è stato cortese ma fermo, come lo conoscono gli americani.

“La classe media ha avuto la peggio, i piu’ abbienti lo sono ancora di piu’, le grandi società americane, per un po’, hanno guadagnato bene. Noi cambieremo tutto questo, Barack Obama lo cambierà.”

“Le cose non stanno cosi’, Joe. Ancora una volta parli del passato, cominci tutte le frasi dicendo “l’amministrazione Bush”. Caspita, dobbamo guardare avanti, dobbiamo dire agli americani i progetti che abbiamo in mente per loro, per il loro futuro.”

La Palin ha dimostrato ancora di saper parlare alla gente, e come la gente, anche su argomenti difficili come la guerra in Iraq. Joe Biden ha ribadito la posizione democratica sul conflitto.

“Noi porremo fine a questa guerra, mentre per John McCain non c‘è nessuna fine in programma. Questa è la differenza fondamentale: noi finiremo questa guerra.”

“E’ talmente evidente che con Washington io non ho nulla a che vedere. Tantomeno sono abituata al vostro modo di muovervi. Voi avete votato per la guerra e adesso vi opponete. Gli americani vogliono sentir parlare chiaro, e vogliono sapere: se avete votato per la guerra, diteci perché l’avete fatto?”

La Palin ha inoltre dimostrato di saper lavorare sodo, sulle domande di politica estera ha un po’ recitato la lezione cavandosela pero’ egregiamente, meglio del previsto, dicono i sondaggi.

“Vi assicuro che John McCain e io lotteremo per l’America. Lotteremo per la classe media, per le famglie medie, normali, come tante, come la mia.”

“Nessuno puo’ negare che in questi ultimi otto anni siamo scivolati sempre piu’ in basso economicamente, e anche in termini di credibilità all’estero. Dobbiamo cambiare alla radice la nostra politica economica, e la nostra politica estera.”

Leggero vantaggio Biden, dunque, ma la performance della Palin ha rilanciato la candidatura di McCain, distanziato nei sondaggi da Obama a cui la crisi finanziaria pare aver giovato.

i giochi sono comunque tutt’altro che fatti.