ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Europa ha i mezzi per contrastare crisi, Bce

Lettura in corso:

L'Europa ha i mezzi per contrastare crisi, Bce

Dimensioni di testo Aa Aa

Una riunione entro il fine settimana dei membri europei del G8 per uscire insieme dalla crisi. L’ha proposta la presidenza europea francese, mentre gli Stati membri si arrangiano con soluzioni ad hoc. A partire dal salvataggio di Dexia da parte delle autorità francesi e belghe, due giorni dopo quello di Fortis. Ma per l’Europa occorre trovare un approccio comune, come ha sottolineato Jean Claude Juncker, Presidente dell’Eurogruppo, che riunisce i ministri dell’Economia e delle Finanze degli Stati membri della zona Euro. “Non possiamo andare avanti con azioni individuali – ha detto. Abbiamo bisogno di un approccio più sistematico a livello di Eurozona e a livello di Unione europea”.

Nicolas Sarkozy incontra oggi a Parigi il premier irlandese Brian Cowen. Dublino ha deciso di accollarsi tutti i debiti contratti da sei istituti bancari, con il Paese in piena recessione. Dal canto suo, il Presidente della Banca Centrale europea si è detto soddisfatto dell’operato degli Stati membri e ha voluto rassicurare: “Credo all’insieme del continente europeo della zona euro – ha detto Jean Claude Trichet – e direi che abbiamo i dispositivi necessari per far fronte a una crisi che arriva dagli Stati Uniti, che non abbiamo creato noi, ma contro la quale naturalmente conviene premunirsi il meglio possibile”.

Trichet ha insistito sul fatto che l’Europa deve trovare il suo modo per risolvere la crisi. I Ventisette non hanno bisogno di imitare gli Stati Uniti – ha aggiunto. Intanto però le banche traballano, ovunque. In Italia forti difficoltà per Unicredit, con il titolo sospeso più volte per eccesso di ribasso. Anche nella remota Islanda, dove la banca centrale ha operato il salvataggio di Glitnir Bank, il terzo istituto del Paese.