ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grande delusione per la Csu in Baviera.

Lettura in corso:

Grande delusione per la Csu in Baviera.

Dimensioni di testo Aa Aa

Un disastro elettorale: l’ala bavarese del partito cristiano-democratico tedesco ha perso il 17 per cento rispetto alle ultime elezioni.

E ha perso così anche la maggioranza assoluta che deteneva da decenni. Come consolazione: con il suo 43,5 % la Csu resta comunque il primo partito nel Land.

“Questo è un giorno difficile, un giorno nero per la Csu – ha dichiarato il leader Erwin Huber – Guideremo il Governo della Baviera, ma sarà solo una nostra responsabilità. Gli elettori non ci hanno dato la maggioranza”.

Esultano invece i liberali, che tornano in Parlamento dopo 14 anni e che con quasi l’8 per cento entreranno probabilmente nella coalizione di Governo.

A livello nazionale, l’Spd canta vittoria e guarda con fiducia al voto l’anno prossimo. Poco importa se i socialdemocratici in Baviera hanno perso un punto rispetto al 2003, collocandosi intorno al 19 per cento.

Fondamentale è la stoccata inflitta alla Csu, e dunque indirettamente al Cancelliere Angela Merkel.

“E’ stata una serata elettorale storica per la Baviera – dice Frank-Walter Steinmeier, candidato socialdemocratico al cancellierato – Non è solo un risultato elettorale, ma piuttosto un vero terremoto”.

A Monaco, un piccolo terremoto lo hanno provocato sicuramente i Liberi elettori, una lista indipendente neonata che ha debuttato strappando subito un 10 per cento e diventando la terza forza nel Parlamento bavarese.