ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crisi mutui: primi interventi di salvataggio in Europa

Lettura in corso:

Crisi mutui: primi interventi di salvataggio in Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono scattati nuovi interventi di salvataggio per evitare che la crisi finanziaria statunitense non provochi il collasso del sistema bancario europeo.

Fortis è la prima banca di Eurolandia ad essere salvata: il gruppo bancario sarà parzialmente nazionalizzato.

I tre governi che compongono il Benelux hanno deciso di intervenire per sostenenere la banca presente in Belgio, Paesi Bassi e Lussemburgo. La partecipazione al capitale bancario sarà del 49 per cento con un intervento di 11 miliardi e 200 milioni di euro.

Il piano di salvataggio di Fortis si è reso necessario dopo che il titolo del colosso bancario era precipitato in Borsa la scorsa settimana perdendo fino al 23 per cento.

Altra vittima della crisi finanziaria è la Bradford & Bingley, la banca specializzata in mutui che il governo britannico si appresta a nazionalizzare per evitarne il tracollo. Il gruppo spagnolo Santander ha confermato l’acquisto dei depositi bancari e la rete delle filiali della Bradford & Bingley.

Sul fronte tedesco la crisi ha colpito la banca Hypo Real Estate. Alcune banche private tedesche, hanno creato una cordata per intervenire e salvare l’istituto.