ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bradford & Bingley verso la nazionalizzazione

Lettura in corso:

Bradford & Bingley verso la nazionalizzazione

Dimensioni di testo Aa Aa

Futuro ancora incerto per la banca britannica Bradford & Bingley.

L’istituto di credito, ultima vittima europea della crisi dei mutui ad alto rischio negli Stati Uniti, potrebbe essere nazionalizzata. Ma su questo il Governo britannico ha fatto sapere che le discussioni vanno ancora avanti.

Una risposta dovrebbe arrivare prima dell’apertura delle borse lunedì. E c‘è chi ipotizza un matrimonio con Northern Rock, altra banca britannica nazionalizzata a febbraio.

Fiato sospeso anche per Fortis. Le autorità finanziarie belghe e olandesi stanno studiando come reagire dopo il crollo verticale in borsa della prima banca del Belgio: nel giro di una settimana ha perso circa il 35 per cento sulla scia di timori sempre più insistenti legati alla sua situazione patrimoniale.

Il ministro delle finanze belga Didier Reynders:

“Dobbiamo partire sul piede giusto lunedì. Come avete visto negli ultimi giorni, la situazione è molto difficile nei mercati. Vedremo con i diversi attori se è possibile prendere delle iniziative. Nel qual caso il governo è pronto ad agire”.

Il ministro ha anche assicurato che nessun cliente della banca verrà lasciato in difficoltà. Una promessa importante, visto che Fortis in Belgio gestisce i conti di 1 milione e mezzo di famiglie.