ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Su Fortis e Bradfor &Bingley s'abbatte la crisi

Lettura in corso:

Su Fortis e Bradfor &Bingley s'abbatte la crisi

Dimensioni di testo Aa Aa

Fortis trema, prima banca europea in seria difficoltà per riflesso della crisi negli Stati Uniti. All’orizzonte Per l’istituto belga-olandese potrebbe esserci l’acquisto da parte di Bnp Parisbas e dell’olandese Ing. E mentre le azioni di Fortis hanno perso circa il 35% nel giro di una settimana, le autorità belghe si sforzano di spiegare che è importante evitare il panico. Marina De Moerlooze, portavoce della Federazione belga delle Finanze:

“Bisogna innanzitutto cercare di convincere la gente di smetterla di lasciarsi trasportare dai sentimenti e dalle emozioni. A livello pratico non c‘è alcun problema”.

Ormai decisa, ma non ancora annunciata ufficialmente, la nazionalizzazione di Bradfor & Bingley. Si attende l’apertura dei mercati domani per rendere nota la sorte della banca sulla quale per ora il governo britannico assicura che le discussioni vanno avanti.

“C‘è bisogno di un’azione sul breve termine per far capire che i conti bancari sono al sicuro” dice il leader dei conservatori David Cameron. “C‘è bisogno di un sistema di protezione, abbiamo offerto al Premier l’appoggio dal punto di vista legislativo e abbiamo poi bisogno di dare alla Bank of England nuovi poteri”.

La priorità è evitare un nuovo costoso salvataggio pubblico come quello della Northern Rock. La banca verrà smembrata e rivenduta. Ma restarà sulle spalle dei contribuenti il peso dei mutui dell’istituto.