ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Intensa attività diplomatica ieri a New York

Lettura in corso:

Intensa attività diplomatica ieri a New York

Dimensioni di testo Aa Aa

Alle Nazioni Unite i ministri degli esteri si sono incontrati per raggiungere un accordo sulla pace in Medio Oriente.
Il Consiglio di Sicurezza, riunito su richiesta del gruppo arabo, ha discusso il problema degli insediamenti dello Stato Ebraico, il principale punto di disaccordo nelle negoziazioni israelo-palesinesi rilanciate nel 2007 nell’incontro di Annapolis, con l’obiettivo di arrivare ad un accordo entro la fine di quest’anno.
Il presidente palestinese Mahmud Abbas ha spiegato, carte alla mano, che le colonie ebraiche in costruzione in Cisgiordania non permettono la costruzione di uno stato palestinese, perché dividono il territorio in quattro cantoni.
“Il consolidamento e la continuazione della politica di insediamenti nei territori occupati ha raggiunto il punto in cui puo’ mettere in pericolo ogni speranza di accordo per uno stato palestinese,” ha detto Amr Moussa, Segretario Generale della Lega Araba.
Il problema della colonie è stato affrontato anche dal Quartetto che include Stati Uniti, Unione Europea, Russia e ONU che ha espresso “profonda preoccupazione per la colonizzazione”, e ha invitato lo stato ebraico ad arrestare i programmi di espansione delle colonie esistenti e a smantellare quelle create dal 2001.