ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Strasburgo addio. Nuova petizione fra i parlamentari europei

Lettura in corso:

Strasburgo addio. Nuova petizione fra i parlamentari europei

 Strasburgo addio. Nuova petizione fra i parlamentari europei
Dimensioni di testo Aa Aa

Una nuova iniziativa contro la transumanza degli europarlamentari. Questa volta si tratta di una petizione in seno al Parlamento europeo per chiedere che le sessioni si tengano tutte a Bruxelles e non più fra Bruxelles e Strasburgo.

“Contramente a quanto fatto in precedenza, per esempio la grande petizione che ha raccolto 1 milione e 300mila firme, o altre azioni più ufficiose e dunque più anonime, ma che hanno dato risultati sempre maggioritariamente favorevoli all’organizzazione di tutte le sessioni a Bruxelles – dice l’eurodeputata liberale belga Frédérique Ries -Questa iniziativa è assolutamente ufficiale, diventerà un documento ufficiale del Parlamento europeo e, visto che tutti devono firmare vicino al loro nome, non c‘è nessun segreto. Isolare la Francia… non credo sia questo il problema. La Francia è già isolata, visto che non vuole discutere della cosa”.

Secondo i 5 eurodeputati promotori dell’iniziativa, due liberali, una socialista, una conservatrice e una verde, la navetta che i parlamentari devono effetturare almeno 12 volte all’anno, produce 20mila tonnellate di biossido di carbonio annuali, con le relative conseguenze in termini di spreco di risorse e di inquinamento.

Per la Francia, però si tratta di un argomento tabù:

“Come evolverà la situazione? E’ difficile dirlo – spiega l’analista Sebastian Kurpas – La Francia certamente non si priverà di questo vantaggio senza avere nulla in cambio. Se dovesse succedere, il governo francese chiederà certamente un significativo indennizzo”.

I testi europei obbligano a tenere a Strasburgo almeno 12 sessioni all’anno. Una regola modificabile solo all’unanimità.

Per il sindaco di Strasburgo la soluzione c‘è: visto il suo valore simbolico per l’unità europea, la città dell’Alsazia dovrebbe diventare l’unica sede dell’Europarlamento.