ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Obama e McCain da Bush per discutere della crisi. Il presidente Usa avverte: "si rischia il panico"

Lettura in corso:

Obama e McCain da Bush per discutere della crisi. Il presidente Usa avverte: "si rischia il panico"

Dimensioni di testo Aa Aa

Le soluzioni alla crisi finanziaria sono al centro di un incontro tra Bush e i candidati alla presidenza, Barack Obama e JohnMcCain, convocati alla Casa Bianca.

Il presidente statunitense ha parlato alla nazione e ha esortato il congresso ad approvare il piano da 700 miliardi di dollari perché si rischia una grave recessione.

“Gli esperti del governo ammoniscono: senza un’azione immediata del congresso, gli Stati Uniti scivoleranno nel panico finanziario e potrebbe profilarsi uno scenario doloroso. Altre imprese rischiano di chiudere e milioni di statunitensi potrebbero perdere i loro posti di lavoro”.

Bush ha messo da parte il liberismo e ha affermato di non avere altra scelta che promuovere l’intervento pubblico davanti a una situazione di emergenza:

“Mentre la situazione si fa sempre più precaria siamo di fronte a una scelta: far intervenire il governo o permettere che le azioni irresponsabili di qualcuno minino la sicurezza finanziaria di tutti. Credo fermamente nella libertà delle imprese, il mio istinto naturale mi dice di oppormi all’intervento del governo. Ma credo che le società che prendono decisioni sbagliate debbano sparire. In circostanze normali avrei seguito questo cammino, ma queste non sono circostanze normali. Il mercato non sta funzionando correttamente”.

L’Fbi intanto continua a indagare su Lehman Brothers, Aig, Fannie Mae e Freddie Mac per possibili frodi.