ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"L'America è in pericolo", necessaria azione immediata

Lettura in corso:

"L'America è in pericolo", necessaria azione immediata

Dimensioni di testo Aa Aa

George W. Bush ha parlato alla nazione per dire che l’America è in pericolo e che occorre fare in fretta. Questa volta è l’economia e non il terrorismo a spaventare, e in un drammatico discorso televisivo, il presidente degli Stati Uniti, messo da parte il liberismo, ha invitato ad approvare il piano di salvataggio proposto dal Tesoro. “Vi è stata una perdita di fiducia diffusa, e settori importanti del sistema finanziario americano sono a rischio – ha detto Bush. Gli esperti del governo ammoniscono: senza un’azione immediata del Congresso, l’America potrebbe scivolare nel panico finanziario. E’ difficile passare una legge che richieda così tanti sforzi da parte dei contribuenti. Ma vista la situazione nella quale ci troviamo, non passare la legge ora costerebbe a questi americani ancora di più in futuro”.

Se il piano non sarà approvato immediatamente, sarà recessione, lunga e dolorosa – ha aggiunto Bush. Il Congresso sarebbe vicino ad un accordo sul piano da 700 miliardi di dollari, circa 500 miliardi di euro, inizialmente accolto con scetticismo. E l’FBI continua a indagare su Lehman Brothers, AIG, Fannie Mae e Freddie Mac per possibili frodi.