ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Strasburgo propone di punire l'istigazione al terrorismo

Lettura in corso:

Strasburgo propone di punire l'istigazione al terrorismo

Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre a Segovia,nei Paesi Baschi spagnoli, numerose personalità hanno partecipato ai funerali del militare ucciso domenica notte in un attentato dell’Eta, a Strasburgo gli eurodeputati hanno chiesto di punire l’istigazione al terrorismo.

Martedì l’europarlamento ha chiesto agli stati membri di modificare un disegno di legge sul terrorismo introducendo tre nuovi tipi di reato, oltre all’istigazione, anche il reclutamento e l’addestramento a fini terroristici.

Luis de Grandes Pascual ( PPE): Il fatto stesso che l’Unione si impegni in temi di carattere penale proponendo tre tipi di delitti per lottare contro il terrorismo moderno è un’azione positiva. MI disturba invece il fatto che alcuni miei colleghi, per quanto rispetabilissimi, sentano il terrorismo come qualcosa di lontano che non li riguarda. Mentre il terrorismo è un fenomeno globale.

Tra le modifiche proposte il termine provocazione è sostituito con incitazione, come spiega la relatrice: Roselyone Lefrançois PSE: “Dal momento che si tratta di sanzionare scritti e parole, immaginate nella foga di un discorso che cosa si può arrivare a dire, tutti potrebbero prima o poi essere essere accusati in questo senso. Abbiamo paura che ci possa essere una deriva, è per questo che preferiamo il termine incitazione”.

Su questo punto non fanno deroghe gli eurodeputati: la libertà di espressione e di associazione e la libertà di stampa devono essere rispettate. Il liberale tedesco, Alexander ALVARO: “La provocazione o l’incitamento rappresentano il nodo cruciale del rapporto. Per quanto riguarda il reclutamento e l’addestramento, io sono d’accordo, ma sulla provocazione, temo che si stia andando troppo in là”.

Le modifiche sono state approvate a larga maggioranza dal parlamento, ma gli stati membri non sono obbligati a tenerne conto.