ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna: nuova esplosione mortale

Lettura in corso:

Spagna: nuova esplosione mortale

Dimensioni di testo Aa Aa

Ha provocato un morto e due feriti gravi l’attentato compiuto questa notte nel nord della Spagna, il terzo nel giro di 24 ore. L’esplosione, preannunciata da una telefonata dell’Eta, è avvenuta davanti a una scuola militare di Santoña, in Cantabria. La regione si trova vicino al Paese Basco, dove ieri erano scoppiate altre due bombe, a Vitoria e a Ondarroa, causando undici feriti.

Il presidente della Cantabria punta il dito contro i partiti fiancheggiatori dei terroristi: “Bisogna farla finita con i responsabili politici di tutto questo, noti a tutti, le organizzazioni parallele dell’Eta che si sta cercando di dichiarare fuori legge. Ma il partito che dovrebbe guidare la lotta contro il terrorismo mette in dubbio la loro messa al bando, e allora è il popolo basco che subisce le conseguenze di questa situazione.”

Pochi giorni fa la Corte Suprema spagnola aveva dichiarato illegali due partiti indipendentisti vicini a Batasuna, braccio politico dell’Eta. Ieri ad Ondarroa una bomba era esplosa di fronte al commissariato della polizia regionale. Undici i feriti.

Poco prima a Vitoria uno scoppio davanti ad una banca aveva causato gravi danni materiali, ma nessuna vittima. L’Eta è considerata responsabile della morte, in 40 anni, di oltre 800 persone.