ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'UE chiede alla Cina di fare luce sullo scandalo del latte alla melamina

Lettura in corso:

L'UE chiede alla Cina di fare luce sullo scandalo del latte alla melamina

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Unione europea chiede al governo di Pechino di fare piena luce sullo scandalo del latte contaminato alla melamina. Uno scandalo che è arrivato a mettere in crisi la fiducia dei consumatori cinesi nei confronti degli organi pubblici di vigilanza.

La mamma di un bambino che si è ammalato di calcoli renali dopo aver assunto il latte in polvere della Sanlu non esita a definirlo “un problema di leadership”.

Il ministero incaricato di vigilare sulla sicurezza dei prodotti alimentari ha tentato una difesa d’ufficio: “Quel che è accaduto non è un problema solo cinese, ma riguarda il controllo di qualità in tutti i paesi”, ha sostenuto il vice ministro.

Parole che difficilmente basteranno a placare gli animi, in Cina come all’estero. Tanto è vero che Singapore ha sospeso l’importazione di latte e prodotti derivati provenienti dalla Cina.

A Bruxelles, la Commissione europea ha assicurato: “L’Europa non importa prodotti lattiero caseari dalla Cina. Ma per evitare comunque eventuali frodi, abbiamo chiesto agli stati membri di rafforzare i controlli alle frontiere”.

In Cina più di seimila bambini si sono ammalati a causa della melamina e quattro sono morti. Il governo di Pechino ha ammesso che sono risultate contaminate anche partite di latte liquido e di yoghurt.