ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tra Messico e Calabria, duecento arresti in un'operazione contro il traffico di droga

Lettura in corso:

Tra Messico e Calabria, duecento arresti in un'operazione contro il traffico di droga

Dimensioni di testo Aa Aa

Duecento arresti in Italia e in America, sedici tonnellate di cocaina sequestrate: un’operazione del Ros e delle polizie statunitense e messicana ha inflitto un duro colpo alla ‘ndrangheta e ai suoi nuovi alleati, i trafficanti messicani del cartello del Golfo.

Le autorità italiane hanno arrestato 16 persone, tra Siderno e Marina di Gioiosa Jonica, in Calabria. I clan, in particolare quello degli Schirripa, attraverso i loro affiliati negli Stati Uniti e in Canada, gestivano il traffico assieme a gruppi paramilitari messicani, come i Los Zetas.

Il Messico, secondo gli investigatori, emerge quindi come nuova rotta della cocaina diretta in Europa.

Per trasferire il denaro all’estero la ‘ndrangheta utilizzava il circuito della Western Union e una ricevitoria di Marina di Gioiosa Jonica.