ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Candidati presidenziali affrontano la crisi

Lettura in corso:

Candidati presidenziali affrontano la crisi

Candidati presidenziali affrontano la crisi
Dimensioni di testo Aa Aa

La crisi finanziaria irrompe nella campagna elettorale statunitense. L’economia resta la principale preoccupazione per gli americani e i due candidati alla Casa Bianca prendono posizione. A partire dal repubblicano John McCain, che ha accolto con favore la scelta del governo di non salvare Lehman Brothers con i soldi dei contribuenti: “Le fondamenta della nostra economia sono ancora forti – ha detto McCain -, ma questi sono tempi molto molto difficili e vi prometto che non metteremo più l’America in questa situazione. Ripuliremo Wall Street. Riformeremo il governo. Questo è un fallimento”.

Il candidato democratico Barack Obama non ci ha messo molto ad attaccare McCain per avere parlato di fondamenta solide: “Per otto anni abbiamo avuto politiche che hanno frantumato le tutele dei consumatori, allentato i regolamenti e la sorveglianza e incoraggiato i maxi bonus ai vertici aziendali, senza curarsi della classe media americana. Il risultato è la crisi finanziaria più seria dalla Grande Depressione”.

E secondo gli ultimi sondaggi sarebbe proprio Obama, per gli americani, il più capace di gestire l’economia. Anche se con un leggero vantaggio su McCain.