ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Si conclude l'Expo di Saragozza. Appello per l'acqua come diritto umano

Lettura in corso:

Si conclude l'Expo di Saragozza. Appello per l'acqua come diritto umano

Dimensioni di testo Aa Aa

L’accesso all’acqua potabile deve essere riconosciuto come diritto umano fondamentale. Si chiude con questo auspicio e con la proposta di creare un’Agenzia mondiale per l’acqua l’Esposizione internazionale di Saragozza, che ha avuto come tema centrale quello della salvaguardia delle risorse idriche, sempre più strategiche per il futuro dell’umanità.

Grande successo per la manifestazione che è durata tre mesi, accogliendo oltre 5 milioni di visitatori, un exploit organizzativo per la Spagna, sottolineato dal re Juan Carlos:

“L’Esposizione di Saragozza chiude i battenti oggi con la soddisfazione e la fierezza di aver consentito alla Spagna di presentarsi di nuovo al cospetto del mondo come un grande paese moderno e dinamico, che ha provato la propria capacità organizzativa”.

Per i visitatori, che hanno fatto la coda all’ingresso fino all’ultimo giorno, c‘è un po’ di rimpianto:

“Sarebbe dovuta durare di più, è un peccato che chiuda perché per Saragozza è stata una cosa importante”.

“Mi dispiace tanto che sia l’ultimo giorno, veramente…Sarebbe dovuta durare altri tre mesi”.

L’Esposizione è stata l’occasione di sensibilizzare l’opinione pubblica al problema dell’inquinamento e della scarsità di questa risorsa fondamentale, per di più in un paese, la Spagna, che è a rischio desertificazione nella sua parte meridionale.

Oltre 2mila esperti internazionali hanno potuto incontrarsi, per discutere e avanzare soluzioni.