ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Georgia-Russia. Entro oggi i russi devono ultimare il ritiro. La NATO a Tiblisi

Lettura in corso:

Georgia-Russia. Entro oggi i russi devono ultimare il ritiro. La NATO a Tiblisi

Dimensioni di testo Aa Aa

Le truppe russe hanno cominciato a ritirarsi dalla zona intorno a Poti. Secondo quanto prevede l’accordo concluso con l’Unione Europea le ultime postazioni russe in territorio georgiano dovrebbero essere liberate entro oggi. Il portavoce del ministero dell’interno georgiano ha confermato che 5 posti di blocco sull’asse Poti-Senaki sono stati smantellati e che i circa 70 soldati che li occupavano si sono diretti verso l’Abkhazia.

E in questa che è una delle due regioni georgiane di cui la Russia ha riconosciuto l’indipendenza, si trovava ieri il ministro degli esteri di Mosca Serguei Lavrov. Lavrov ha promesso agli Abkhazi una frontiera trasparente con la Russia, sul modello delle regole applicate all’interno dell’Unione Europea.

Per la Georgia tali dichiarazioni mostrano la chiara intenzione della Russia di annettersi le due regioni separatiste.

“Tutto quello che succede in Ossezia e in Abkhazia non è di competenza della comunità internazionale -ha detto Lavrov – E’ di competenza di questi due stati che sono sovrani”.

Oggi la NATO invia a Tiblisi un’importante delegazione per mostrare tutta la solidarietà dell’occidente alla Georgia. Ma il segretario generale dell’Alleanza De Hoop Sheffer dovrà fare opera di equilibrismo per non dare l’impressione di cercare uno scontro diretto con Mosca.