ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Zimbabwe, firmato lo storico accordo per il governo di unità nazionale

Lettura in corso:

Zimbabwe, firmato lo storico accordo per il governo di unità nazionale

Dimensioni di testo Aa Aa

Una stretta di mano che mette fine a 5 mesi di crisi politica caratterizzata da scontri e violenze e a tre decenni di potere assoluto. I due rivali delle presidenziali dello Zimbabwe, il capo dello Stato Robert Mugabe e il leader dell’opposizione Morgan Tsvangirai, hanno firmato l’accordo per la costiuzione di un governo di unità nazionale.

Mugabe, uomo forte di Harare per gli ultimi 28 anni, è stato accolto dai fischi al suo arrivo nella sala dove è stata firmata l’intesa. Mentre qualche applauso è stato indirizzato a Tsvangirai da un pubblico formato in maggioranza da deputati e gironalisti.

Ad apporre la sua firma anche Arthur Mutambara, leader di una fazione dissidente dell’opposizione, alla presenza del presidente sudafricano Thabo Mbeki, nominato mediatore nella crisi dello Zimbabwe.

Secondo l’accordo, premier sarà Morgan Tsvangirai il cui partito ottiene sedici dicasteri. Dirigerà il consiglio dei ministri e controllerà le forze di polizia.

Mugabe resta capo delle forze armate e il suo partito ottiene quindici ministri. Altri tre posti nell’esecuitivo vanno a formazioni minori.