ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Eurotunnel: venerdi' traffico ferroviario fermo

Lettura in corso:

Eurotunnel: venerdi' traffico ferroviario fermo

Dimensioni di testo Aa Aa

Nessun treno attraverserà il passaggio che collega il contintente al Regno unito. Lo conferma la società Eurotunnel, che chiede di non partire prima di aver consultato il sito eurostar.com e informa che provvederà al rimborso dei biglietti dei passeggeri (circa 15mila) bloccati dall’incendio divampato nel tunnel della Manica.

Domato all’alba, il fuoco ha raggiunto una temperatura di oltre 1000 gradi e attualmente le operazioni sono rivolte al raffreddamento delle strutture, al ripristino del sistema di ventilazione e della sicurezza.

L’Eurotunnel unisce il comune britannico di Cheriton nel Kent (Folkestone) a quello francese di Coquelles (vicino a Calais), passando sotto il fondo del Canale della Manica a 40 metri di profondità. Completato nel 1994 e lungo cinquanta chilometri è il secondo tunnel ferroviario per lunghezza al mondo, dopo il Seikan in Giappone.

Nella vicenda, quattordici persone sono rimaste intossicate, mentre per ore migliaia di auto, treni e mezzi pesanti su gomma sono rimasti bloccati.

L’incendio si sarebbe sviluppato accidentalmente su un camion imbarcato su una navetta ferroviaria.

Si tratta del terzo episodio in pochi anni: nel 1999, sempre a causa del fuoco, il traffico fu bloccato per un mese e nel 2006 vi fu un’interruzione parziale di qualche giorno.
Eurotunnel, che ogni anno consente il passaggio di circa otto milioni e mezzo di viaggiatori, ha assicurato che le conseguenze finanziarie dell’accaduto dovrebbero essere ‘limitate’. Intanto il titolo apre in calo sulla piazza parigina.