ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ike verso Texas: stato di emergenza

Lettura in corso:

Ike verso Texas: stato di emergenza

Dimensioni di testo Aa Aa

Oscilla la potenza di Ike, mentre l’uragano si avvicina al Golfo del Messico. Attualmente categoria due, secondo gli esperti potrebbe raggiungere categoria quattro già da venerdì. Ike si dirige verso il Texas, dove dovrebbe arrivare sabato. A Cuba si contano i danni causati dall’uragano e dalle pesanti inondazioni provocate dalle copiose piogge. La maggior parte dell’isola, già devastata da Gustav a fine agosto, è tutt’ora senza luce, in alcune aree manca l’acqua potabile. I morti sono almeno quattro.

Situazione difficile anche ad Haiti. Le Nazioni Unite, già al lavoro per sostenere la popolazione, stimano che gli sfollati siano almeno 800.000. Da qui un appello per raccogliere almeno 100 milioni di dollari, circa 70 milioni di euro, per gli aiuti internazionali. Dal canto loro gli Stati Uniti hanno già stanziato per Haiti 10 milioni di dollari, circa sette milioni di euro.

Ike ha già ucciso oltre settanta persone nei Caraibi. Entrato nel Golfo del Messico, le autorità hanno fatto sapere che almeno due terzi della produzione di gas e petrolio è stata fermata per precauzione. L’uragano si dirige ora verso il Texas, dove è stato dichiarato lo stato di emergenza. Gli abitanti si stanno preparando al suo arrivo.