ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mosca respinge accuse di Georgia all'Aja

Lettura in corso:

Mosca respinge accuse di Georgia all'Aja

Dimensioni di testo Aa Aa

La Russia ha chiesto alla Corte dell’Aja di rigettare il caso presentato dalla Georgia. E’ l’ultimo episodio in un conflitto che dal terreno si è spostato sui tavoli diplomatici. Tiblisi si era rivolta alla Corte Internazionale delle Nazioni Unite accusando Mosca di violazione dei diritti umani. Mentre le famiglie georgiane aspettano di fare ritorno alle loro case, la situazione resta difficile. E non solo tra le due parti in causa.

I soldati russi hanno iniziato a ritirarsi e a smantellare i checkpoint. Ma Mosca non vuole che i suoi militari siano sostituiti dagli osservatori europei la cui missione dovrebbe partire a ottobre. Il responsabile della politica estera europea Javier Solana ha specificato la missione parte con lo spirito di riguardare tutto il territorio, Ossezia del Sud e Abkhazia comprese. Ma il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha risposto picche.

Intanto in Georgia, per il presidente georgiano Mikheil Saakashvili le cose si complicano. L’opposizione chiede elezioni anticipate. Saakashvili, si sotiene, ha perso il diritto a governare per essersi precipitato in una guerra contro la Russia.