ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scudo anti-missile: Lavrov in Polonia

Lettura in corso:

Scudo anti-missile: Lavrov in Polonia

Dimensioni di testo Aa Aa

“La Polonia non ha ancora capito che si è messa in un gioco molto pericoloso”. La visita a Varsavia del ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov è preceduta da un autentico avvertimento riguardo lo scudo antimissile degli Stati Uniti, di cui la Polonia si accinge ad ospitare istallazioni cruciali.

E’ la prima visita di Lavrov in uno dei Paesi membri dopo la guerra in Georgia. Una visita non facile, ammettono il Premier polacco Donald Tusk e il ministro degli Esteri Radoslaw Sikorski.

Alla presenza del Segretario di Stato americano Condoleeza Rice, in agosto la Polonia aveva firmato l’accordo per la creazione sul proprio territorio di una base militare che ospiterà 10 intercettori. Installazione che va di pari passo con quella, in Repubblica Ceca, di un potente radar anti-missile.

L’opinione di alcuni residenti della capitale Varsavia:

“E’ importante mantenere i rapporti con la Russia. Ma allo stesso tempo continuare a cooperare con l’Unione Europea”.

“I russi sono un grande popolo, ma i politici rovinano sempre tutto” taglia corto una signora.

Per Washington le basi in Europa costituiranno una difesa in primis contro l’Iran. La Russia le considera invece una minaccia per il proprio territorio. E le relazioni Mosca-Varsavia rischiano di essere la prima vittima della disputa.