ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scudo anti-missile: Lavrov in Polonia

Lettura in corso:

Scudo anti-missile: Lavrov in Polonia

Dimensioni di testo Aa Aa

Disaccordo completo, rassicurazioni reciproche. Russia e Polonia sono contrapposte sul progetto di scudo anti-missile degli Stati Uniti. Ma tentano di sminuire le profonde divergenze sull’installazione di di basi militari in Polonia, a meno di 200 chilometri dai confini della Federazione Russa.

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, in visita a Varsavia, punta piuttosto il dito contro Washington:

“Lo ripeto: la Russia non si sente minacciata dalla Polonia. Ma non possiamo ignorare il fatto che la basi in Polonia fanno parte di un piano strategico degli Stati Uniti”.

Il ministro degli Esteri polacco Radoslaw Sikorski ha sottolineato che, indipendentemente dall’esito delle presidenziali negli Stati Uniti, Mosca non deve temere:

“Il senatore McCain assicura che il sistema missilistico non ha niente a che vedere con la Russia. Il senatore Obama mi ha confermato personalmente che l’accordo non rappresenta una minaccia contro la Russia. Auspichiamo dunque che i timori della Russia a riguardo scompaiano”.

Dopo l’inizio della guerra in Georgia Varsavia, schierata in difesa di Tbilisi, ha rimosso le ultime riserve nei confronti del progetto americano firmando un accordo per l’installazione di 10 intercettori nel Nord del Paese. Parallelamente la Repubblica Ceca accoglierà un potente radar anti-missile. Il tutto da realizzare entro il 2012.