ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il parlamento della Serbia ratifica l'Asa, primo passo verso l'UE

Lettura in corso:

Il parlamento della Serbia ratifica l'Asa, primo passo verso l'UE

Dimensioni di testo Aa Aa

La Serbia compie un passo avanti verso un futuro nell’Unione europea. Il parlamento di Belgrado ha ratificato a larga maggioranza l’Accordo di stabilizzazione e associazione con i Ventisette, prima tappa di avvicinamento finalizzata all’adesione.

L’entrata in vigore dell’accordo resta tuttavia subordinata al fatto che l’Unione europea si consideri pienamente soddisfatta della collaborazione della Serbia con il Tribunale penale internazionale per i crimini di guerra nella ex Jugoslavia.

L’arresto, nel mese di luglio, dell’ex leader serbo bosniaco Radovan Karazdic, ora sotto processo all’Aja, era una delle condizioni poste dall’Europa per valutare la buona volontà di Belgrado. L’altra condizione è la consegna di Ratko Mladic, ex capo dell’esercito serbo bosniaco, che resta tutt’ora latitante e che deve rispondere di crimini di guerra e genocidio.

Il procuratore del tribunale dell’Aja, Serge Brammertz, è atteso in settimana a Belgrado per una visita di due giorni che ha proprio lo scopo di valutare i progressi effettuati dalla Serbia nel settore della giustizia.