ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bush annuncia il ritiro di ottomila soldati dall'Iraq e rinforzi in Afghanistan entro gennaio 2009

Lettura in corso:

Bush annuncia il ritiro di ottomila soldati dall'Iraq e rinforzi in Afghanistan entro gennaio 2009

Dimensioni di testo Aa Aa

Un ritiro di poche migliaia di militari dall’Iraq e rinforzi in Afghanistan. Prima che un nuovo presidente si insedi alla Casa Bianca.

George Bush ha annunciato la decisione di far rientrare 8000 uomini dall’Iraq, una prima parte entro novembre. Nel Paese attualmente si trovano 145mila soldati statunitensi.

“Le forze irachene stanno diventando sempre più capaci di guidare e vincere la battaglia”, ha detto Bush alla National Defense University a Washington.
“Per questo possiamo attuare una politica di “ritorno in nome del successo”. Se i progressi continuano il generale Petraeus e i capi militari ritengono che saranno possibili ulteriori riduzioni nella prima metà del 2009”.

Diversa a suo dire la situazione in Afghanistan dove si trovano 31mila soldati: “In questo Paese è chiaro che dobbiamo fare di più. Da quello che abbiamo imparato dall’Iraq il modo migliore per riacquistare la fiducia della popolazione è ripristinare la sicurezza e questo richiede più soldati”.

Entro gennaio 2009 in Afghanistan saranno inviati altri quat4500 militari. Rinforzi su cui sono d’accordo entrambi i candidati alla Casa Bianca. A differenza dell’Iraq da cui Barack Obama ha promesso il ritiro in diciotto mesi.