ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

8.000 mila soldati Usa in meno in Iraq entro l'inizio 2009

Lettura in corso:

8.000 mila soldati Usa in meno in Iraq entro l'inizio 2009

Dimensioni di testo Aa Aa

Ritiro di truppe dall’Iraq. Quasi simbolico, 8.000 uomini, ma da effettuare entro i primi mesi del 2009.

Il Presidente degli Stati Uniti George Bush, che lascerà la poltrona della Casa Bianca il 20 gennaio, ha deciso una riduzione del contingente militare che comincerà già dal mese prossimo con un primo rientro di 3.500 uomini. L’annuncio sarà dato da Bush in un discorso, nel pomeriggio, alla National Defense University, principale istituto di formazione militare del Paese.

In Iraq sono ancora presenti 145.000 soldati statunitensi. Secondo i vertici militari di Washington l’alleggerimento del contingente è la risposta alla migliore situazione sul terreno.

Misura che va di pari passo con l’invio di rinforzi in Afghanistan, fronte sul quale invece la sicurezza vacilla sotto la pressione degli attacchi dei taleban. In novembre e gennaio un battaglione di marines e una brigata dell’esercito, 4.000 soldati in tutto, saranno inviati in Afghanistan anzichè in Iraq.