ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Zardari eletto alla guida del Paese, un civile succede all'ex generale Musharraf

Lettura in corso:

Zardari eletto alla guida del Paese, un civile succede all'ex generale Musharraf

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Pakistan volta pagina con l’elezione di un civile alla presidenza della Repubblica. Asif Ali Zardari, vedovo di Benazir Bhutto e leader del partito del popolo pachistano, è stato scelto dal parlamento e da quattro assemblee provinciali, per succedere a Pervez Musharraf, dimessosi il mese scorso. Zardari considera a sua vittoria la conclusione di un processo democratico.

“La democrazia ha parlato e tutti hanno sentito”, ha detto Zardari. “A a coloro che pensano che il partito del Popolo o la presidenza sarà controversa, sotto influenza o sotto tutela vorrei dire: ascoltate la voce della democrazia, il 99 per cento della popolazione si è espresso”.

A felicitarsi con Zardari l’Unione Europea e gli Stati Uniti. Islamabad è uno dei principali alleati di Washington nella lotta contro il terrorismo.

A Karachi la popolazione ha festeggiato la vittoria di Zardari, un personaggio controverso per il suo passato: ha trascorso 11 anni in prigione per diverse accuse. Lui si ritiene vittima di macchinazioni politiche.

Ora ha davanti varie sfide: far fronte alla crisi di governo, a quella economica e alla violenza. Da oltre un anno il Paese è sconvolto da una serie di attentati compiuti da gruppi radicali islamici.