ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gli angolani tornano alle urne, dubbi sulla regolarità del voto

Lettura in corso:

Gli angolani tornano alle urne, dubbi sulla regolarità del voto

Dimensioni di testo Aa Aa

Seconda giornata di voto in Angola, tra accuse di violazione della legge elettorale. Il voto, il primo dalla fine della guerra civile nel 2002 è stato prolungato dalla commissione elettorale dopo il caos di venerdì quando sono mancate tra l’altro le liste dei votanti e le schede.

Gli osservatori dell’Unione Europea hanno espresso la loro preoccupazione, le regole elettorali a loro dire non sono state pienamente rispettate.

Il principale partito di opposizione l’Unita di Isaias Samakuva, ha chiesto alla corte costituzionale di annullare il voto per il rinnovo del parlamento, ripreso nella provincia di Luanda, la capitale del Paese.

L’Unita, ex movimento ribelle e il movimento popolare per la liberazione dell’angola, il partito al potere dal 1975 si sono combattuti per 27 anni nell’ex colonia portoghese ora in piena espansione economica grazie al petrolio.

Il voto è anche un test per il capo dello Stato Jose Eduardo Dos Santos, in vista delle presidenziali annunciate per l’anno prossimo.