ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nuova legge sull'aborto in Spagna. Piu' tutela per le donne.

Lettura in corso:

Nuova legge sull'aborto in Spagna. Piu' tutela per le donne.

Dimensioni di testo Aa Aa

Il governo di Madrid ha dato il via libera alla nuova legge sull’interruzione di gravidanza: entrerà in vigore tra la fine del 2009 e l’inizio del 2010. L’annuncio è arrivato ieri dal ministro dell’Uguaglianza Bibiana Aido, che ha reso nota la composizione del comitato di esperti nominato dal governo Zapatero per coadiuvare la sottocommissione parlamentare che elaborerà la nuova normativa. Del comitato fanno parte giuristi, ginecologi ed esperti tecnici di diversi ministeri.

Il testo dovrà garantire i diritti fondamentali e la sicurezza delle donne e dei medici.

Il ministro Aido ha ribadito che non è ammissibile che una una donna che decide di interrompere la gravidanza incontri cosi’ tante difficoltà, deve avere tutto il supporto e l’aiuto necessari per affrontare una scelta cosi’ dolorosa”. Proprio per questo sara’ una legge completamente nuova e non una riforma dell’attuale normativa.

Secondo la coordinatrice spagnola dell’Organizzazione delle Femministe per garantire la massima sicurezza delle donne si deve eliminare dal Codice Penale il fattoche l’aborto é considerato un delitto.

L’interruzione in Spagna è dal 1985 consentita solo in tre casi: sturpo, malformazione del feto (fino alla ventiduesima settimana) e grave pericolo di vita per la madre.

L’obiettivo dei socialisti è di imporre un termine di 14-16 settimane per l’aborto incondizionati e 22-24 per quelli speciali.