ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Elezioni Usa: festa grande in casa repubblicana

Lettura in corso:

Elezioni Usa: festa grande in casa repubblicana

Dimensioni di testo Aa Aa

Nella serata in cui la governatrice dell’Alaska accetta la nomination a vicepresidente, John McCain e’ votato ufficialmente come il candidato repubblicano alla Casa Bianca.
Sarah Palin, la donna del momento negli Stati Uniti, si e’ presentata agli americani come un’outsider, una mamma qualunque con un’esplosiva carriera politica.

‘‘Nessuna famiglia e’ tipica – spiega la Palin -. Abbiamo avuto gli stessi alti e bassi di ogni altra famiglia. Qualche volta le piu’ grandi gioie portano con sè grandi sfide’‘
L’allusione è rivolta alla gravidanza della figlia teen-ager e alla nascita del quinto figlio della Palin, affetto da trisomia. Ha poi puntato l’indice contro Obama, ironizzando sulla sua esperienza passata di ‘organizzatore civico’.

“Ascoltandolo parlare, è facile dimenticare che quest’uomo, sebbene sia l’autore di ben due libri di memorie, non sia mai stato sindaco, nemmeno in Illinois”.

La candidata vicepresidente ha insistito quindi sulle sue credenziali di esperta in questioni energetiche e ha promesso che, con McCain, lancera’ un vasto programma di trivellazioni, costruzioni di gasdotti, centrali nucleari e energia pulita, partendo proprio dall’Alaska.

Ai media che da giorni passano al setaccio la sua vita, la Palin ha riservato battute graffianti, sostenendo di venir snobbata perche’ non fa parte ‘‘dell’elite di Washington’‘.