ULTIM'ORA

Lettura in corso:

L'Argentina estingue il debito da 6,7 miliardi di dollari con il Club di Parigi


Argentina

L'Argentina estingue il debito da 6,7 miliardi di dollari con il Club di Parigi

L’Argentina estingue il suo debito con il Club di Parigi: 6,7 miliardi di dollari che Buenos Aires restituirà al gruppo composto da Paesi europei, Stati Uniti e Giappone. Lo ha annunciato durante la conferenza della Confindustria argentina il Presidente Cristina Fernandez Kirchner.

“Il ministero dell’Economia utilizzerà le riserve di libera disponibilità della Banca Centrale” ha spiegato il Presidente.

Un debito che per quasi la metà risaliva addirittura a prima del 1983, all’epoca della dittatura militare. Una misura nel solco della decisione presa dall’ex Presidente Néstor Kirchner che a gennaio 2006 saldò i conti con il Fondo Monetario Internazionale.

L’annuncio fa la gioia del mondo economico e finanziario. Entusiasti i commenti di Osvaldo Cornide, rappresentante delle imprese, secondo cui ora miglioreranno le condizioni d’accesso ai finanziamenti.

Dure invece le critiche che arrivano dall’opposizione: una mossa più politica che economica, che soddisfa i grandi investitori multinazionali, fa del debito estero una priorità senza occuparsi di quello interno e soprattutto non avrà ricadute positive per le tasche dei consumatori.

Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Gran Bretagna, sospesa la Stamp Duty